ISCRIVITI AI NUOVI LABORATORI DEL GSSP

Scrittura e narrazione

Laboratorio online per scoprire, sperimentare e rafforzare le principali tecniche narrative, per essere più consapevoli della scrittura e acquisire gli strumenti necessari a dare forma alle idee e alle storie.

Il corso è base, intermedio, avanzato, personalizzabile…?

Questo non è un corso, ma un laboratorio. Non ci sono lezioni canoniche, allievi e dispense. Sarà uno spazio a porte chiuse dove daremo vita a una community privata concentrata sulla scrittura narrativa, con molta pratica, confronti liberi, interviste, informazioni, tecniche di scrittura, suggerimenti e progetti. Ogni settimana ci saranno esercitazioni che serviranno a esplorare elementi specifici della scrittura narrativa. Coabiterete, interagirete e imparerete da chi ne sa più di voi e – soprattutto – imparerete guardando crescere e aiutando chi non ne sa niente. Non si nasconderanno dietro i nickname scout letterari, non dovrete dimostrare niente a nessuno, ma solo mettervi in discussione e aspettarvi di imparare qualcosa anche e soprattutto dalle osservazioni degli altri.

Quante persone parteciperanno?

Il numero minimo per cominciare è 15, il numero massimo 50. L'unico modo di bloccare il proprio posto è quello di iscriversi. Se non verrà raggiunto il numero minimo, la quota verrà restituita interamente. Al superamento del 50° iscritto verrà aperta una lista d'attesa.

Ci saranno esercitazioni da fare?

Esatto: ogni settimana verrà assegnata un'esercitazione. Le esercitazioni non sono collegate tra loro, se non si riesce a farne una si può continuare a lavorare sulle altre e nessuno è obbligato a farle tutte. Certo, se si vuole sfruttare al meglio il laboratorio, è importante cercare di tenere il passo e mettere in conto di avere un impegno con la scrittura, e col GSSP, almeno ogni sette giorni.

Il forum sarà moderato?

Non credo nella moderazione pesante. Credo nella condivisione degli spazi tra persone diverse: alcune vi piaceranno, altre non tanto, altre per niente. Imparerete da tutte. Il forum e le aree interne saranno chiusi: chi non è iscritto non potrà leggere quello che scriverete e vedere i vostri progressi.

Come farai a stare dietro a tutte queste persone?

Organizzando bene la struttura delle consegne. Vi verrà chiesto di consegnare i vostri file in un formato specifico e con modalità specifiche, entro tempi specifici. Se imparerete a rispettare le scadenze, sarete comunque più vicini a essere, in futuro, un autore amato dagli editor.

Ci sarà anche un sotto-forum per farmi domande precise. Come succede per chi mi contatta via email, cerco sempre di rispondere in modo approfondito. Purché ciò che chiedete non possa essere trovato con tre secondi di ricerca su Google.

Avrete anche il resto del forum per discutere tra voi di argomenti variegati: sfruttatevi a vicenda. Darò indicazioni e lascerò commenti sulle vostre consegne, anche se non commenterò ogni vostro post e ogni vostro lavoro estemporaneo, ma ci sarò. Tuttavia, l’unico modo che avrete per imparare qualcosa sarà provare a farlo.
Se volete sapere perché questo tipo di approccio funziona, vi rimando agli studi del Dr. Mitra e alla sua TED talk. Se quello che cercate è qualcuno che vi segua passo passo, non posso essere io. Però posso prestarvi il mio gatto.

Se mi iscrivo a questo laboratorio leggerai i miei lavori e mi dirai cosa ne pensi?

Certo. Leggerò tutti i testi che scriverete per le esercitazioni assegnate e per ognuno vi darò il mio parere tecnico, in riferimento alle indicazioni date.
 Non leggerò, invece, altri lavori scritti al di fuori di questo percorso. Leggere un inedito e fare una scheda di valutazione è un lavoro, ed è un lavoro che richiede molte ore, se non alcuni giorni. Questo è un tipo di consulenza professionale che compete a specifiche figure del settore editoriale, come gli agenti letterari o gli editor.

Avrò un diploma alla fine del laboratorio?

Vi invierò un attestato di frequenza ma non vi verranno dati giudizi di valore e non sarete promossi o bocciati. Non ci sono diplomi finali. Vi verrà solo assegnato un punteggio relativo alla puntualità delle consegne e al rispetto delle specifiche tecniche: per esempio, se vi chiedo un dialogo e voi scrivete un monologo, vi verranno tolti punti. Questo punteggio serve a voi per rendervi conto di quanto siete in grado di rispettare scadenze e indicazioni.

Quanto costa?

La quota d’iscrizione è di 280 euro (iva compresa).
Tariffa promo: se vi iscrivete entro il 30 novembre 2017 e pagate tramite bonifico bancario, la quota promozionale è di 250 euro (iva compresa).
 La stessa quota è riservata ai II e III classificati del concorso per vincere il GSSP SCRITTURA E NARRAZIONE.
Tariffa Pigri: se avete già partecipato alle precedenti edizioni del GSSP e pagate tramite bonifico bancario, potete usufruire della Tariffa Pigri di 230 euro (iva compresa).
Disdetta
: se per qualsiasi motivo deciderete di non partecipare prima dell’inizio del laboratorio e me lo comunicherete entro il 15 dicembre 2017, la somma vi verrà restituita interamente. Se me lo comunicherete entro il 1° gennaio 2018, vi verrà restituita al 50%.
Dopo questa data la somma di iscrizione non vi verrà restituita.

Ci saranno giorni e orari da rispettare?

Solo le scadenze di consegna settimanali avranno giorni e orari da rispettare. Per il resto, il laboratorio scorrerà nel forum riservato agli iscritti, dove verranno pubblicati articoli, suggerimenti, informazioni, indicazioni, analisi, spunti e molto altro ancora. Deciderete voi quando leggere e partecipare. Il forum è accessibile sempre, sarà lo spazio dove ci incontreremo senza appuntamento e daremo vita, giorno dopo giorno, al GSSP.
In breve

Chi potrebbe trarre benefici dal GSSP SCRITTURA E NARRAZIONE:
  • chi è in un momento di stallo con la scrittura e vuole uno stimolo per migliorare in un periodo di tempo non troppo breve ma neanche troppo lungo
  • chi si trova bene seguendo un programma strutturato, ma non troppo rigido
  • chi ama il confronto con gli altri e chi è disposto a mettere in condivisione quello che fa
  • chi ha tempo da dedicare alle esercitazioni
Chi secondo me non trarrà benefici dal GSSP SCRITTURA E NARRAZIONE:
  • chi ha bisogno di interagire con persone in carne e ossa per imparare qualcosa
  • chi ha bisogno di essere rassicurato: può darsi che siate bravi, ma dai Bravo, dai Bello e dai Mi piace si impara poco. Potranno esserci, ovviamente, ma non si sta nel GSSP per quello
  • chi, leggendo una critica al proprio testo, corre a vedere cosa ha scritto chi ha fatto la critica pur di non prenderla in considerazione
  • chi sa già che non farà nessuna esercitazione
GSSP - Scrittura e narrazione
DICONO DEL GSSP
  • Grande Barbara, se le mie prof a scuola fossero state come te, sarei diventato uno scienziato. Ma mi accontento di essere fieramente tra gli Scrittori Pigri. È stata un’avventura meravigliosa.


    Marco
  • Non speravo né mi aspettavo di ricevere tanto: ho sempre diffidato della formazione a distanza e invece sono rimasto totalmente soddisfatto e sorpreso. Ho avuto dal GSSP tutto quanto era stato promesso, anzi, probabilmente molto di più se penso alla quota d'iscrizione, irrisoria considerando la qualità del prodotto.

    Gino
  • Con il GSSP ho capito che mettere bene una parola dietro l'altra non crea un libro. 

    Melissa
  • Sono stati mesi incredibili. Il GSSP non è un laboratorio di scrittura, è una splendida realtà che tutti i partecipanti contribuiscono a rendere vitale. Se la valanga avesse anche un'accezione positiva, ecco il GSSP sarebbe una valanga.

    Giammauro
  • È stato bellissimo partecipare a quest'esperienza cominciata per gioco e che vorrei tanto continuare. Quel che ho fatto l'ho fatto con passione ed entusiasmo, e ne sono felice. Grazie a Barbara e all’Editor per la serietà che ho riscontrato in tutti questi mesi di laboratorio.

    Paola
  • È stata tosta. Ma che bello che è stato!

    Barbara
  • Sono stati mesi intensi, faticosi e piacevolissimi. Ho imparato che quando ti trovi in un posto come il GSSP puoi non aver paura dei commenti: saranno tutti utili, anche quelli (soprattutto quelli) che a prima vista ti fanno storcere il naso. Ho iniziato il GSSP amando la scrittura di getto. L’ho finito amando l'ordine e la struttura che ti regala una pianificazione degli eventi. Ho fuso le due cose, scrivo di getto seguendo l'ordine di scene genericamente abbozzate. E ho finito un racconto: giuro, non ci avrei mai scommesso sopra. Grazie! Giulio
  • Grazie per quella sorta di disvelamento dei meccanismi che stanno dietro una produzione letteraria. Quella sbirciata dietro le quinte era la mia speranza quando mi sono iscritto, vederla realizzarsi ben oltre le aspettative è un qualcosa di cui vi sono grato. Se prendo in mano un libro, adesso, lo vedo in maniera piuttosto diversa da come lo vedevo prima, e questo grazie al GSSP.

    Raimondo
  • Il GSSP è un essere vivo, un cuore pulsante, che è andato avanti sfornando informazioni, commenti, critiche, incoraggiamenti, lezioni, smottamenti delle nostre certezze e demolizioni dei nostri dubbi, ma anche emozioni e sentimenti, nascosti tra una riga e l’altra. Il GSSP ha spinto a mettersi in gioco anima e corpo, a lavorare giorno e notte (letteralmente), a inspirare metodo e concretezza, e a espirare creatività e scrittura. È stata una sfida e un’esperienza. Lo rifarei!

    Cinzia
  • Il GSSP è stato una guida e un punto di riferimento in un mondo, almeno per me, quasi sconosciuto.
    Ricomincerei domani, non ho dubbi.

    Marco

Login

Lost your password?